Belli e sicuri: Bugno promuove i percorsi europei del Trentino - Trentino 2020 Cycling

Belli e sicuri: Bugno promuove i percorsi europei del Trentino

09/04/2021

L’ex iridato, oggi presidente del sindacato corridori professionisti, ha visionato i tracciati dei prossimi Campionati Europei su strada rimanendone positivamente impressionato: “Il finale della gara in linea nel cuore di Trento è affascinante”

 

Gianni Bugno, ex campione due volte iridato, idolo del ciclismo anni ’90 ed oggi Presidente del CPA (Cyclistes Professionnels Associés) è venuto ieri a Trento, su invito del Presidente della UEC (European Cycling Union) Enrico Della Casa, per dare uno sguardo ai tracciati dei prossimi Campionati Europei in programma dall’8 al 12 settembre 2021.

Chiaro che, dato il suo ruolo di massimo rappresentante dei corridori professionisti, il sopralluogo di Gianni Bugno era finalizzato soprattutto al tema della sicurezza in gara, ma ovviamente non è mancato un suo giudizio da esperto sui tracciati che assegneranno le prossime maglie continentali.

Ho visto percorsi tecnici, molto belli sia a crono che in linea – ha spiegato Bugno -. Per la prova contro il tempo vedo una sfida molto aperta anche ai non specialisti, mentre la prova in linea si presenta complessa e di difficile lettura, salite e discese senza pause, prevedo una corsa abbastanza dura. Non ho visto criticità nel tracciato, l’arrivo nel centro di Trento è affascinante anche se la strada si restringe un po’ nel finale, ma con una buona gestione organizzativa non ci saranno problemi di sicurezza. Direi che l’Europeo in Trentino nasce sotto un segno favorevole”.

Bugno non si è sbilanciato in pronostici ma è noto come l’Europeo per i professionisti da qualche anno a questa parte parli italiano nella prova maschile, visto che tre diversi corridori azzurri si sono aggiudicati il titolo nelle ultime tre edizioni: Matteo Trentin in Scozia nel 2018, Elia Viviani in Olanda nel 2019 e Giacomo Nizzolo in Francia nel 2020.

La visita della UEC a Trento ha visto i dirigenti europei impegnati in una riunione finale di briefing per fare il punto sulla preparazione dell’evento insieme al Comitato Organizzatore, che fa capo all’Azienda per il Turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi in stretta collaborazione con Trentino Marketing, il Comune di Trento e Trento Eventi Sport. Al termine della lunga riunione, Enrico Della Casa ha espresso giudizi lusinghieri rinnovando il suo ottimismo per il buon esito della manifestazione continentale, benchè non mancheranno limitazioni legate al Covid-19, tema al quale è stato dedicato un ampio approfondimento per far sì che i campionati si svolgano nella massima sicurezza.